Trovati 15675 documenti.

Mostra parametri
Stivali di velluto
0 0
Materiale linguistico moderno

Torregrossa, Giuseppina

Stivali di velluto / Giuseppina Torregrossa

Milano : Rizzoli, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Palermo, 1977. Il direttore di una sede periferica delle Poste viene trovato morto, in una pozza di sangue, nel suo ufficio. Dell’arma del delitto non c’è traccia, ma dalla cassaforte mancano dieci milioni di lire, così le indagini vengono archiviate: una rapina finita in omicidio, un faldone tra i tanti stipati negli scaffali della Mobile. Fino a quando quel caso, per uno strano scherzo del destino, finisce sulla scrivania di Giulia Vella, una giovane ispettrice e profiler che deve individuare il colpevole, a quasi cinquant’anni di distanza. Arriva da Milano e porta con sé segreti che non ha mai affrontato e con cui sarà costretta a fare i conti, in una Palermo quasi irreale, in cui il passato dà forma al presente. Saranno proprio le indagini a far incontrare a Giulia la parte più profonda di sé, mettendola di fronte a un’umanità calda e refrattaria a ogni etichetta. Così, poco per volta, l’ispettrice conosce la Sicilia, con il suo fascino e le sue contraddizioni, e i siciliani, tanto diversi da lei quanto capaci – come la collega Cuor contento – di leggerle dentro, facendola sentire accolta anche lontano da casa. Palermo vibra tra le pagine di questa storia, e da scenario si fa protagonista, svelandosi come una città languida e irresistibile, con lo sguardo rivolto al futuro ma le radici ben piantate nel terreno di antiche tradizioni. Un luogo dove solo l’amore può guarire tutte le ferite e dirci chi siamo davvero.

La medusa e la scimmia
0 0
Materiale linguistico moderno

Parpajola, Andreina

La medusa e la scimmia / fiaba tradizionale giapponese rinarrata e illustrata da Andreina Parpajola

[S.l.] : Peacock, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La Medusa e la Scimmia è una fiaba della tradizione giapponese. La protagonista, un bel giorno, si trova costretta a intraprendere un viaggio per i mari per una delicata missione affidatale dal Re Drago. Riuscirà la nostra amica Medusa a portarla a termine con successo?

Woodwalkers
0 0
Materiale linguistico moderno

Brandis, Katja

Woodwalkers : un'amicizia pericolosa / Katja Brandis ; illustrazioni di Claudia Carls ; traduzione di Alessandra Petrelli

Schio : Sassi, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 1

Abstract: Da qualche mese frequento la Clearwater Highschool per imparare ad andare d’accordo con me stesso e con gli umani da mutaforma. Tra pochi giorni a scuola festeggeremo l’ultimo dell’anno, quella che prima chiamavo la «notte delle stelle colorate». Da puma non avevo idea di come o perché gli umani producessero quelle stelle di luce. All’epoca mia sorella e io eravamo decisi a scoprirlo. Purtroppo… Il secondo volume dell’avventurosa serie di Katja Brandis dedicata al mutaforma Carag e ai suoi amici: cosa succederà alla Clearwater High? Età di lettura: da 10 anni.

Berlino, addio
0 0
Materiale linguistico moderno

Tergit, Gabriele

Berlino, addio / Gabriele Tergit ; traduzione di Isabella Amico di Meane e Marina Pugliano

Torino : Einaudi, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La magnifica festa del 30 gennaio 1933 sarebbe stata ricordata negli anni a venire come l'ultima occasione in cui si erano ritrovati tutti insieme. Fu un momento scintillante e al tempo stesso un commiato: la Berlino della comunità ebraica, con la sua vivacissima, brulicante polifonia, era perduta per sempre. (Fonte: editore)

Storia di treni, ministri e minestrine
0 0
Materiale linguistico moderno

Vitali, Andrea <1956- > - Vitali, Andrea <1956- >

Storia di treni, ministri e minestrine / Andrea Vitali

Torino : Hopefulmonster, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Storia di treni, ministri e minestrine allestisce una situazione dai toni favolistici che sembra sospesa nel tempo e che tuttavia racchiude un nucleo di impietosa, radicale, amara satira sul nostro paese in un’operazione di raffinato realismo. Solo avendo una piena padronanza dell’arte del racconto si riesce ad appendere a un paradosso iniziale tutta una storia che continuamente ne genera altri fino a una chiusura beffarda e circolare. Il paradosso è questo: per risolvere finalmente la cronica iattura dei ritardi dei treni italiani sull’orario stabilito, per legge si aboliscono… gli orari! Questa Italia dal sapore distopico ma all’indietro (treni sì, ma di profumo ottocentesco, si potrebbe dire) è il marchingegno che Vitali ci regala per intonare insieme con lui questa piccola, devastante, arresa, scanzonata canzone sul nostro paese. Lo fa con perizia, divertimento, crudeltà.

Libro 1: King of wrath
0 0
Materiale linguistico moderno

Huang, Ana

Libro 1: King of wrath / Ana Huang ; traduzione di Elisabetta Giamporcaro

Milano : Mondadori, 2024

Fa parte di: Huang, Ana. Kings of sin / Ana Huang

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Spietato. Meticoloso. Arrogante. Per sfuggire a un pericoloso ricatto, Dante Russo si è fidanzato con una donna che conosceva appena: Vivian Lau, ereditiera e figlia del suo nemico. Non vedeva l'ora di trovare un modo per mandare a monte il matrimonio, ma adesso che Vivian è sua, non ha alcuna intenzione di lasciarla andare… Elegante. Ambiziosa. Ben educata. Vivian Lau è per la sua famiglia il biglietto d'ingresso ai vertici dell'alta società. Ha accettato il matrimonio combinato con Dante Russo per dovere filiale. Desiderare il suo tocco non ha mai fatto parte del piano. E neanche innamorarsi…

Le spine del ficodindia
0 0
Materiale linguistico moderno

Grammatico, Gaspare <1970- >

Le spine del ficodindia / Gaspare Grammatico

Milano : Mondadori, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Nenè Indelicato, commissario di polizia senza superpoteri e papà single, lo sa bene: detective e genitore sono lavori a tempo pieno. Quello che certamente non si aspetta è di dover passare dall'una all'altra veste nel giro di venti metri… E invece è proprio quel che succede una mattina, quando, dopo aver lasciato a scuola la figlia Sara – ben lontano dai cancelli come da sua richiesta, per salvarle la reputazione –, giusto davanti al liceo si imbatte nella vittima di una inaspettata, violenta aggressione. Ma è solo il primo mistero del giorno, perché tempo mezz'ora e a chiamarlo sono un'emittente radio e una televisiva, sconvolte per aver ricevuto un identico, macabro pacchetto. Che c'entri la coppia di amiche di cui una coinquilina ha appena denunciato la scomparsa? Nenè e la sua squadra, capitanata dalla vice Salvina Russo, battono ogni pista possibile, ma più indagano, più la matassa si ingarbuglia. E intanto, come nel Visconte dimezzato, per la sua Trapani si aggirano concentrati di pura gentilezza ma anche individui che hanno decisamente perso la loro metà buona. E l'equilibrio tra gli uni e gli altri pare tutt'altro che scontato. La verità per il commissario questa volta sarà particolarmente difficile da scoprire… e ancora di più da accettare. Ma sarà complicato anche trovare un compromesso tra il suo desiderio di star vicino a Sara e la consapevolezza di doverla lasciar crescere.

La donna venuta dal passato
0 0
Materiale linguistico moderno

Weaver, Ashley

La donna venuta dal passato / Ashley Weaver ; traduzione di Alessandro Rossi

Santarcangelo di Romagna : Polillo, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Amory Ames è sola nella sua casa di campagna a Thornecrest e si gode le ultime settimane di pace e tranquillità prima del parto. Suo marito Milo è a Londra per affari, mentre lei si accontenta di rispondere alla corrispondenza e cerca evitare la compagnia ben intenzionata, anche se piuttosto prepotente, delle signore del villaggio. Tutti gli abitanti, infatti, sono in fibrillazione per l’imminente Festival di Primavera, ma i preparativi e la quieta routine di Thornecrest vengono turbati dall’apparizione di una misteriosa donna che si presenta come Mrs Ames… Ci sarà un nuovo colpo di scena nel matrimonio degli Ames? L’arrivo inaspettato a Thornecrest di un secondo visitatore non farà altro che creare ulteriore confusione, in un vortice di identità segrete, tormentate storie d’amore e sinistri assassini…

Maledetta prima ora
0 0
Materiale linguistico moderno

Caccamo, Filippo

Maledetta prima ora : diario di un supplente esaurito / Filippo Caccamo

Milano : Mondadori, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La vita di un insegnante è complicata. Quella di un supplente è complicata al quadrato. Se poi il primo giorno di scuola parte con l'auto in riserva, semafori rossi a raffica e la segretaria didattica che si è dimenticata il contratto da firmare, bè, non è proprio il massimo. Ma Marco ha trent'anni passati e non può permettersi di fare lo schizzinoso, insegnare (italiano) è quello per cui ha studiato, è il suo obiettivo, la sua vocazione, non si può far certo smontare da quisquilie del genere e neanche dallo stipendio miserrimo, dalla collaboratrice scolastica che lo odia o dalla dirigente dell'istituto che lo guarda come se fosse un appestato. Marco per un anno sarà l'insegnante di una quinta liceo e questa è l'unica cosa che conta. Filippo Caccamo, partendo dalla sua esperienza come insegnante, in Maledetta prima ora racconta con ironia, sensibilità e leggerezza quel mondo contraddittorio e meraviglioso, caotico e prezioso, frustrante e fondamentale che è la scuola. Perché in una società in cui tutto deve essere straordinario, bellissimo, eccezionale, in cui si devono fare per forza lavori pagatissimi, in uffici grandissimi, dove si guadagna tantissimo, in cui tutto ciò che non è issimo è sfigato, scegliere di fare l'insegnante è un atto di coraggio. Non è profittevole, non crea guadagno immediato, non ha grafici di rendimento a fine anno. Questo mestiere è il punto più alto dell'inutilità, e quindi la cosa più utile che ci sia, perché non prevede prodotti da vendere, ma persone da formare. Anche se magari quelle persone si manifestano sotto la forma terrificante di adolescenti indolenti in piena tempesta ormonale che parlano una lingua incomprensibile a chiunque abbia più di venticinque anni. Ma nessun mestiere è perfetto, no?

Il Leon d'oro di Granpère
0 0
Materiale linguistico moderno

Trollope, Anthony

Il Leon d'oro di Granpère / Anthony Trollope ; traduzione e note di Alessia Manfredi

Bagno a Ripoli: Passigli, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: 1870: il “Leon d’Oro” è un piccolo albergo di provincia nella cittadina immaginaria di Granpère, nella Lorena occupata dai prussiani. Il proprietario, Michel Voss, vi abita con la seconda moglie, il figlio di primo letto George e la nipote acquisita Marie Bromar. Quando tra i due giovani nasce un tenero sentimento, Michel, convinto che per entrambi non sia quella la scelta migliore – e forse anche per l’impressione fastidiosa che si agisca alle sue spalle –, nega il consenso alla relazione e allontana il figlio da casa. George si reca a Colmar, dove prende in gestione l’“Hotel della Posta”, e per un anno non dà più sue notizie; mentre Marie, credendosi ormai dimenticata, cede alle insistenze dello zio perché si fidanzi con Adrian Urmand, un ricco mercante di stoffe di Basilea. Quando però la notizia dell’imminente matrimonio giunge a George, il giovane parte di gran corsa per Granpère alla riconquista della ragazza… Pubblicato nel 1872, quando Anthony Trollope era all’apice della sua popolarità, Il 'Leon d’Oro' di Granpère è una delle rare opere del grande autore vittoriano ambientate fuori dalla sua Inghilterra. Hugh Walpole, autore di una celebre biografia di Trollope, la definì «non solo il suo miglior romanzo breve, ma anche uno dei più affascinanti idilli della letteratura inglese», e in effetti il susseguirsi di equivoci amorosi, nonché la pregevole caratterizzazione dei personaggi, rendono quest’opera un piccolo gioiello narrativo.

Gifted
0 0
Materiale linguistico moderno

Kaye, Marilyn

Gifted : Amanda / Marilyn Kaye ; traduzione di Serena Tardioli

Milano : Mondadori, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Con il suo look perfetto e gli abiti firmati, Amanda è la ragazza più popolare della scuola, ma anche la più crudele. Non per niente ha la fama di Regina Meschina, sempre pronta a infierire su chi non è abbastanza alla moda o reputa sfigato. Ma in realtà Amanda nasconde un segreto e un'abilità che non riesce a controllare: non deve provare compassione, perché ogni volta che si dispiace per qualcuno entra nel suo corpo. E quando una mattina si risveglia dentro Tracey Devon, la ragazza più insignificante del suo anno, ha lo shock peggiore della sua vita. Costretta nei panni della sua vittima, Amanda proverà sulla propria pelle cosa significa essere ignorata fino a sentirsi invisibile, ma soprattutto entrerà a far parte della misteriosa classe dei 'dotati', ragazzi che hanno il dono di poteri speciali, a cui sarà difficile nascondere la sua identità. Ma dov'è finita la vera Tracey? Perché sembra svanita nel nulla? Quando Amanda scoprirà il suo inquietante dono, dovrà trovarla a ogni costo, prima di restare intrappolata nel suo corpo per sempre... Età di lettura: da 11 anni.

Il sangue dei peccatori
0 0
Materiale linguistico moderno

Cosby, S. A.

Il sangue dei peccatori / S. A. Cosby ; traduzione di Giuseppe Manuel Brescia

Milano : Rizzoli, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il Sud degli Stati Uniti è un luogo fondato su fatti di sangue e di oblio. Titus Crown, ex agente dell’FBI e primo sceriffo nero della contea di Charon, Virginia, ha sempre vissuto questa verità sulla sua pelle. E a un anno esatto dalla nomina, in quella che tutti considerano una cittadina tranquilla, l’antica violenza riemerge: un insegnante di liceo viene ucciso con un colpo di fucile da un ex studente, Latrell Macdonald, subito abbattuto da un agente sui gradini della scuola. Prima di morire, il giovane ha il tempo di urlare un’ultima frase: “Guardategli nel telefono”. Buona parte dei cittadini ha già condannato l’assassino, l’ennesimo nero sbandato che ammazza un uomo onesto, ma l’istinto suggerisce a Titus che quelle di Latrell non sono le farneticazioni di un pazzo. Sul cellulare di quel professore amatissimo, lo sceriffo trova le foto di tre individui intenti a seviziare e uccidere adolescenti di colore. Due di loro, Latrell e il professore, sono morti, ma il terzo, che nelle foto indossa una maschera da lupo, gira ancora per le strade di Charon. Mentre Titus e la sua squadra danno la caccia all’Ultimo Lupo, all’ombra delle statue dei generali confederati le tensioni tra suprematisti bianchi e comunità nera si infiammano, e Titus si trova stretto fra i suoi doveri di tutore della legge e le sue radici, accerchiato dai fantasmi di un passato senza redenzione.

La lettrice ribelle
0 0
Materiale linguistico moderno

Robinson, Ishi

La lettrice ribelle / Ishi Robinson ; traduzione di Elisabetta Valdrè

Milano : Garzanti, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: A Kingston, in Jamaica, una donna è destinata a starsene a casa, buona buona, accanto ai fornelli. Akisha lo sa bene. Ha solo undici anni, ma si rende conto che, intorno a lei, pochissime ragazze hanno l'opportunità di studiare. Come la zia Sophie e la nonna, che l'hanno soprannominata Pumkin perché la sua pelle ha il colore dorato della zucca e le hanno insegnato che tra le pagine di un libro può essere libera. Fino al giorno in cui queste due donne se ne vanno e lei rimane sola con la madre, che la chiama ironicamente «zucca vuota» e la prende in giro per i suoi sogni. Ma Pumkin sa che, se si impegna, può realizzarli. Perciò, quando decide di raggiungere la zia a Marsiglia, mette in campo tutti gli strumenti a sua disposizione e apre il ricettario di dolci della nonna. Inizia così a sfornare tartufi al cocco e torte al burro per pagarsi le lezioni di francese. Ma, per una donna, farsi largo in un mondo che vuole rinchiuderti non è semplice. Pumkin dovrà trovare dentro sé stessa la forza per ribellarsi e uscire dalla prigione della cultura in cui vive. Ishi Robinson ha conquistato gli editori di tutto il mondo con il suo romanzo d'esordio, che racconta la storia di una giovane alla ricerca della propria identità. Una ragazza che riesce a trovare il riscatto personale grazie all'impegno, alla tenacia e all'intelligenza. Perché solo chi tiene fissi gli occhi sulla meta sa che, per quanto il viaggio possa essere pieno di difficoltà e momenti di disorientamento, l'orizzonte non è mai irraggiungibile

Sindrome da assicuratore
0 0
Materiale linguistico moderno

Nelli, Paolo

Sindrome da assicuratore / Paolo Nelli

Milano : La nave di Teseo, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Nello, il bambino protagonista del Trattato di economia affettiva, è diventato uomo. Ora vive e insegna in una metropoli e si sposta in bicicletta. I suoi allievi sono prima adulti che hanno accumulato fortune tra i mille rivoli del liberalismo finanziario più avanzato e, poi, giovani studenti universitari provenienti dal mondo intero. E la sua vita è lì, nel mezzo, tra ricchezze altrui e la preoccupazione che il proprio affitto non venga rinnovato, perché “abbiamo tutti storie di affitti da raccontare”, in quella specie di precarietà nobile tra opening di gallerie d’arte, inviti a cena in case milionarie, contratti lavorativi a termine, lezioni private. Nello in bici passa nel traffico del centro o pedala sulle sponde tranquille del canale e, ovunque, la vita gli appare con guizzi inaspettati che esigono di essere fermati. Così, negli anni, con gli amori che passano o crescono, gli affetti più stretti che si consumano, la politica che si deteriora, la città che si trasforma, Nello prova a dare un senso alle vite perfette e imprecise che incontra, nell’unico modo che conosce: osservando, interrogandosi, colmando con la scrittura le differenze ingiustificabili che il mondo continua a creare. Mentre ambisce a una sua stabilità e tutt’intorno ruotano le paure, i sogni, le assenze, i piccoli e grandi gesti trascurati di un’umanità intera, Nello si ostina a mostrare che qualcosa di bello, nonostante tutto, resiste.

La strada sulla costa
0 0
Materiale linguistico moderno

Murrin, Alan

La strada sulla costa : romanzo / Alan Murrin ; traduzione di Dario Diofebi

Milano : Mondadori, 2024

Abstract: Irlanda, 1994. Nella piccola comunità cattolica della contea di Donegal non c'è casa in cui non si parli di Colette Crowley, la poetessa che ha dato scandalo lasciando marito e figli per andare a vivere con un uomo sposato a Dublino. Ora Colette è tornata, ed è decisa a riannodare i fili della sua vita precedente. Nonostante provi a essere parte attiva della comunità inaugurando un corso di scrittura, Colette deve fronteggiare il muro silenzioso di sospetto e violenza che la respinge continuamente ai margini. L'uomo con cui è ancora legalmente sposata le impedisce di vedere i suoi figli, tentando con ogni mezzo di metterglieli contro. Donal Mullen, da cui ha preso in affitto il cottage di pietra sulla baia, trasforma rapidamente il disprezzo che nutre per lei in una sordida e incontrollata attrazione, mentre Dolores, sua moglie, osserva dalla finestra il precipitare degli eventi. Determinata a rivedere i suoi figli, Colette chiede l'aiuto di Izzy, una casalinga intrappolata in un matrimonio infelice che trova conforto nei lunghi pomeriggi trascorsi a confidarsi con il parroco del paese. Un'amicizia profonda quella che nasce tra le due donne, specchio l'una dell'altra: Izzy vede in Colette la persona coraggiosa e indipendente che vorrebbe essere, mentre Colette trova nell'amica quel senso di stabilità e appartenenza che le manca. La strada sulla costa è un romanzo abitato da personaggi memorabili, è una meditazione su ciò che significa negoziare i termini di un matrimonio, soprattutto in un tempo in cui il divorzio è ancora illegale; e sulle conseguenze che deve affrontare chi osa andare irriducibilmente controcorrente.

Dov'è Pepe?
0 0
Materiale linguistico moderno

Boré, Émilie - Vincent <1979->

Dov'è Pepe? / Emilie Boré, Vincent ; traduzione di Roberta Famà

Milano : Rizzoli, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Come si racconta a un bambino che qualcuno di molto amato non c'è più? Forse non serve inventare delle storie, forse si può dire la verità, essere tristi insieme e abbracciarsi. Età di lettura: da 5 anni.

Il castello nella nebbia
0 0
Materiale linguistico moderno

Cellini, Iacopo

Il castello nella nebbia / Iacopo Cellini

Roma : Newton Compton, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Dieci sospettati per un delitto. Dall'autore de Il gioco di Andromeda, un giallo enigma con una mappa interattiva e tanti misteri da risolvere! Una maledizione di famiglia, un antico quadro messo all'asta e dieci sospettati intrappolati in un castello. Dentro una busta con tanto di sigillo, Sibilla Agostini, detective dal fiuto infallibile e appassionata di enigmistica, riceve un invito a passare un weekend nel castello dei Montefalco, dove verrà messo all'asta un antico quadro dal valore inestimabile. Lei e il suo fido Apprendista dovranno assicurarsi che tutto fili liscio: troppi sono gli interessi legati a quella tela, troppi coloro che desiderano appropriarsene, dai collezionisti agli eredi legittimi. Durante la notte, una fitta coltre di nebbia avvolge il castello: impossibile uscire, impossibile comunicare con l'esterno. Quando al mattino uno dei partecipanti viene ritrovato morto nella sua stanza, i detective sanno che il colpevole si trova ancora tra quelle mura. Ma l'indagine è delicata e avranno bisogno di un aiuto prezioso: il tuo. Presto, avete poco tempo! Consulta la mappa, trova gli indizi e interroga i sospettati. Tra tunnel, passaggi segreti e messaggi cifrati, un giallo enigma interattivo tutto da giocare. Scopri il colpevole, il movente e l'arma del delitto. Tanti finali possibili, ma solo uno è quello giusto.

Orgoglio delitti e pregiudizio
0 0
Materiale linguistico moderno

Bull, Jessica

Orgoglio delitti e pregiudizio / Jessica Bull ; traduzione di Gioia Sartori

Milano : Piemme, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: È il 1795, e nelle campagne dell'Hampshire una giovane donna, invitata a un ballo in grande stile, è molto felice di poter passare del tempo con il più fascinoso giovanotto locale, il bello e ricco Tom Lefroy, da cui tutte vorrebbero farsi portare all'altare. Ma quella ragazza si chiama Jane Austen... e un ballo così, Tom Lefroy a parte, l'annoia parecchio. Un giorno, da serate come questa tirerà fuori i suoi capolavori, ma per ora a distrarla c'è un diversivo di altro genere: a un certo punto qualcuno ha aperto un armadio e si è trovato davanti... un cadavere. Il cadavere di una giovane modista molto nota in città. Come se non bastasse, Georgy, l'amato fratello di Jane, viene accusato dell'omicidio perché in possesso di gioielli appartenenti alla defunta. Jane però è certa della sua innocenza. E così non le resta che mettersi a indagare... E chissà che, cercando l'assassino, non trovi anche qualcos'altro, di ugualmente pericoloso: l'amore. Un giallo dalle irresistibili atmosfere regency, con una protagonista decisamente speciale.

Tutto il bello che ci aspetta
0 0
Materiale linguistico moderno

Gentile, Lorenza

Tutto il bello che ci aspetta / Lorenza Gentile

Milano : Feltrinelli, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Viviamo in un’epoca in cui niente è impossibile, dunque se le cose non vanno dev’essere per forza colpa nostra: Selene se ne è quasi convinta. Passati i trent’anni, non ha ancora trovato la sua strada: dove ha sbagliato? È stata l’ultima delle sue azioni impulsive, aprire un ristorante che ora è sull’orlo del fallimento, oppure è successo quindici anni fa, quando ha preso la sua prima decisione da adulta? È lì che sono rimaste impigliate le sue aspirazioni? Per scoprirlo, una notte d’estate fugge da Milano verso un paesino nel cuore della Puglia, il posto dove è cresciuta, immersa in una comunità spirituale, circondata dall’affetto degli amici e della famiglia. La valle è sempre uguale, punteggiata di ulivi e di trulli, con il mare che orla l’orizzonte. Peccato che, appena prima di arrivare a destinazione, il motore della macchina fonda e da lì in poi niente vada più per il verso giusto. Eppure, a volte sono proprio gli imprevisti a cambiarci la vita per il meglio. In attesa dei pezzi di ricambio, le viene messa a disposizione Amanda, una Uno rossa ricca di personalità con cui cercherà di raggiungere l’ashram dove viveva da bambina. E se non tutti sono rimasti fermi ad aspettarla, nel giro di poco Selene riabbraccia la vecchia tata Flora, fa nuovi incontri e decide di prendersi cura di un asinello di nome Virgilio, che ha tutta l’aria di sentirsi solo come lei. Tra gite in Salento, discussioni sul senso della vita, yoga e pomeriggi in cucina con persone che forse la conoscono meglio di quanto lei non conosca se stessa, Selene inizia a comprendere che a volte è necessario perdersi e sbagliare strada per trovare il coraggio di seguire i propri sogni. E andare finalmente incontro a tutto il bello che ci aspetta.

Le vie della katana
0 0
Materiale linguistico moderno

Colaprico, Piero

Le vie della katana / Piero Colaprico ; con la prefazione di Carlo Lucarelli

Milano : Feltrinelli, 2024

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Mettetevi comodi, perché in quest’ampia raccolta di racconti – come sempre nel miglior poliziesco – c’è da spasimare, ridere e pensare, mentre ci si immerge in tutta la complessità criminale, politica, sociale e psicologica degli ultimi cinquant’anni: la corruzione serpeggiante dalle forze dell’ordine alla politica, il ruolo dei servizi segreti in contesti nazionali e internazionali, la criminalità organizzata nel suo adattarsi al mutare dei tempi, l’immigrazione. Milano è l’ambientazione privilegiata, ma poliziotti e agenti segreti, malavitosi e nostalgici della lotta armata, politici e faccendieri, uomini e donne vessati alla ricerca di una qualche forma di riscatto raccontano l’Italia da Nord a Sud, tracciando la fitta trama geografica del Male e allargando le loro reti fino al Pakistan, alla Cina, perfino all’India di Salgari. Perché “mille sono le vie della katana per trafiggere il cuore perverso”. Colaprico conferma la sua inventiva, in una varietà di toni dal serio all’ironico al disincantato, passando anche per accenti più intimi. Come ha scritto Carlo Lucarelli nella sua prefazione a Le vie della katana, “in ogni racconto di questa raccolta c’è la conferma della sua capacità di usare le parole per definire e scolpire i meccanismi dell’anima non solo dei personaggi ma dell’ambiente in cui si muovono. I meccanismi più profondi e contraddittori del Male e della Mala, di oggi e di una volta, e delle Criminalità Organizzate. La violenza, la paura e l’inganno, il desiderio e pure l’amore. Poliziotti e carabinieri. Semplici cittadini. No, semplici no, anche quando lo sembrano”. “Le vecchie bande a piramide, con capo e vicecapo e luogotenenti, sono scomparse. Ora ci sono le bande orizzontali, ogni boss cerca di allearsi con tutti i boss possibili, italiani e stranieri. Si copiano a vicenda. Impiegati del crimine. È un’epoca di mezzeseghe dovunque.”