Rete bibliotecaria bergamasca

Image
In considerazione degli elementi in comune ai sei sistemi bibliotecari del territorio bergamasco, ispirandosi a principi di economicità, efficienza ed efficacia, è stata siglata per il triennio 2021-2023, la “Convenzione della Rete Bibliotecaria Bergamasca. Un futuro Culturale Integrato” fra i cinque Sistemi bibliotecari provinciali (Area di Dalmine, Area Nord Ovest, Bassa Pianura Bergamasca, Seriate Laghi, Valle Seriana) e il Sistema Bibliotecario Urbano della Città di Bergamo con le seguenti finalità:
  • favorire l’innovazione e la digitalizzazione dei servizi bibliotecari e culturali;
  • facilitare il pieno accesso all’informazione, alla cultura e alla conoscenza;
  • promuovere e diffondere la lettura;
  • concorrere alla promozione e realizzazione di attività e servizi culturali;
  • promuovere e favorire l’attuazione di una Rete integrata culturale;
  • costruire relazioni fra i diversi soggetti culturali principalmente operanti sul territorio bergamasco;
  • reperire nuove risorse finanziarie.
La Rete Bibliotecaria Bergamasca, attraverso la nuova Convenzione, intende realizzare i seguenti servizi e attività:
  • acquisizione del patrimonio documentario;
  • interprestito e circolazione del patrimonio;
  • sviluppo e monitoraggio del software e delle piattaforme informatiche;
  • sviluppo di strumenti di comunicazione e informazione;
  • formazione del personale;
  • attività e/o servizi innovativi;
  • ricerca di fonti di finanziamento;
  • monitoraggio e misurazione dei servizi erogati;
  • progetti culturali;
  • eventi, spettacoli e iniziative e culturali;
  • studi e ricerche.
La Rete infatti intende promuovere linee guida e buone pratiche per la migliore gestione dei servizi bibliotecari comuni, delle attività di promozione alla lettura, attività di promozione dei servizi di Rete, lasciando in ogni caso salva l’autonomia dei singoli Sistemi Bibliotecari, che possono continuare ad organizzare propri servizi, eventi, rassegne, iniziative e festival.